Interrogazione su alcuni decessi avvenuti al Policlinico “Umberto I” di Roma

Ho depositato un’interrogazione per accertare le cause di alcuni decessi avvenuti al Policlinico “Umberto I” e chiedendo espressamente l’intervento del Ministero della Salute.

Nel Giugno 2013 a Roma, dopo giorni di calvario, una donna è deceduta a seguito di un’infezione nosocomiale da Klebsiella pneumonia presso il Policlinico Umberto I, Dipartimento di Chirurgia ‘Pietro Valdoni’. Continua a leggere

Interrogazione sulla vicenda Renzi-Carrai. Che fine hanno fatto le indagini?

renzi carrai

Come sapete a marzo 2014 si è appreso che l’attuale Presidente del Consiglio dei ministri Matteo Renzi, quando era sindaco di Firenze, ha vissuto per quasi tre anni in un appartamento vicino a Palazzo Vecchio, e che l’affitto veniva pagato dal suo amico imprenditore Marco Carrai. Allora era stato aperto un fascicolo dalla PROCURA DI FIRENZE per fare luce sui rapporti tra l’ex sindaco e l’imprenditore e verificare se tra i due ci sia stato uno scambio di favori.

MARCO CARRAI, vicino a Comunione e Liberazione, in passato ha guidato la società Firenze parcheggi, partecipata dal Comune ed è oggi presidente di Aeroporti Firenze, grazie ad una nomina effettuata con il contributo sempre dell’amico sindaco Matteo Renzi e degli altri soci pubblici. Carrai risulta anche fondatore della fondazione Open (ex fondazione Big Bang che ha gestito le campagne elettorali di Renzi). La società C&T Crossmedia di cui è socio-presidente, inoltre, si è aggiudicata un servizio per visitare Palazzo Vecchio con la guida di un tablet.

L’episodio di scambio di favori fra politici e imprenditori non è nuovo nel panorama politico, come dimostra la vicenda Tremonti-Milanese in cui TREMONTI ha patteggiato una pena di 4 mesi di reclusione e una multa di 40 mila euro – dopo l’accusa di finanziamento illecito – perchè pare Milanese gli pagasse la casa.

Per questo ho chiesto con un’interrogazione parlamentare:
– se risulti vero che Marco Carrai pagasse l’affitto della casa del Presidente del Consiglio a Firenze;
– se il Presidente del Consiglio dei ministri sia attualmente indagato dalla procura di Firenze in merito al pagamento dell’affitto da parte di Marco Carrai e per quale ipotesi di reato.

Qui il testo dell’intera interrogazione: 4-08902 – CAMERA – ITER ATTO

Il bando segreto da 80 milioni di euro

Risposta Ministro Interno braccialetti elettronici

Vi ricordate il mega-appalto da 80 milioni di euro (in dieci anni) per l’utilizzo dei braccialetti elettronici sui detenuti ai domiciliari che il Governo ha sottoscritto con Telecom Italia senza alcuna gara pubblica?

Nel 2001 il Ministero dell’Interno affida senza gara alla Telecom Italia un bando da 8 milioni di euro l’anno per l’utilizzo, in via di sperimentazione, di ben 114 braccialetti elettronici per un periodo di 10 anni.

Alla fine del 2011, sempre senza gara, ed in soli sei giorni, l’allora Ministro dell’Interno Cancellieri, proroga l’appalto sempre a Telecom Italia.

Il Tar, dopo il ricorso di Fastweb, ha annullato l’appalto affidato a Telecom. Annullamento nei principi dal Consiglio di Stato, ma sospeso perchè lo stesso ha demandato alla Corte di Giustizia Europea per l’interpretazione di una norma.

In pratica noi stiamo ancora pagando circa 8 milioni di euro l’anno per questi benedetti braccialeti elettronici.

Per questi motivi, e per verificare se ci fossero imprese che potessero fornirli ad un prezzo più basso, ho richiesto al Ministero copia degli atti.

Ebbene il Ministero dell’Interno per “ragioni di segretezza” si rifiuta di darmi gli atti relativi alle convenzioni stipulate fra Ministero e Telecom.

E poi ci lamentiamo della corruzione negli enti locali per mancanza di trasparenza? Nei Ministeri succede la stessa cosa, e se non c’è trasparenza ci sono più rischi che si verifichino fenomenti corruttivi!

Perchè Renzi ed Alfano non fanno vedere le carte ai deputati delle opposizioni ed a tutti i cittadini? Io di sicuro non mi fermo qui!

P.S. Una piccola chicca: la fornitura di 100 braccialeti elettronici in Albania costa 250 mila euro, da noi 8 milioni di euro!

Qui trovate la risposta del Ministro alla mia richiesta di accesso agli atti

 

I politici permettono alle assicurazioni di fare profitti indecenti sugli italiani e sulle vittime degli incidenti stradali

Vi faccio un esempio tratto da uno studio IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) che ha fatto una comparazione fra il sistema RC Auto in Italia e quello europeo al 2012.

Indovinate qual è il margine tecnico – cioè la differenza fra il premio RC Auto che paghiamo e i costi delle assicurazioni – in Europa e in Italia?
In Europa in media è 2 euro per ogni polizza, in Italia è 49 EURO per ogni polizza!
Continua a leggere

Farmacia di Montesilvano svenduta al privato

farmacia montesilvano

“Dopo 16 ore di consiglio comunale la maggioranza ha votato per l’affidamento al privato della farmacia comunale. Abbiamo combattuto con i nostri emendamenti e le nostre posizioni nette sulla farmacia ed a tutela dei dipendenti che vi lavorano.

Siamo riusciti con un emendamento a fare in modo che i dipendenti non verranno poi licenziati dal privato che subentrerà. È una vittoria importante di tutta l’opposizione dopo la nostra opera di sfiancheggiamento.

Inoltre abbiamo diviso la delibera in discussione perché prevedeva anche la presenza dell’implemento del servizio di trasporto dei disabili. Inizialmente volevano votarla insieme alla svendita della farmacia, come fecero in parlamento con il decreto IMU-BANKITALIA. A quest’ultima abbiamo votato favorevoli.

Comunque oggi è una sconfitta della politica. Oggi è una sconfitta di Montesilvano”.

Manuel Anelli – Consigliere comunale M5S a Montesilvano

Leggi qui l’intervento fatto in consiglio Comunale.